Emma Marie

and

Roko Button

15. October 2018.

at 7 o’clock in the evening
Villa Macadamiana second at Marianberg
Hilltop Dr Menomonee Falls, WI 53051 US

top

Minimoog Voyager XL

Minimoog Voyager XL

Per celebrare il quarantesimo anniversario della nascita del Minimoog, Moog Music presenta il nuovo Minimoog Voyager XL, una nuova straordinaria versione del synth che ha fatto la storia di quasi mezzo secolo di musica moderna. Il cuore di questo nuovo synth è quello del Minimoog che tutti conosciamo: il timbro caratteristico degli oscillatori e dei filtri Moog, la qualità e l’attenzione ai dettagli e l’interfaccia utente sono quelli a cui Moog ci ha abituato da decenni.

Il Minimoog Voyager XL offre una patchbay sul pannello frontale che richiama il rivoluzionario Minimoog originario; il CV Mixer a 4 canali, l’attenuatore a 2 canali, il lag processor e l’LFO con MIDI Sync che rendono questo sintetizzatore la terra promessa in fatto di sound design e controllo analogico. Dall’attuale serie Voyager il modello XL eredita il percorso del segnale analogico al 100% con oscillatori stabili, possibilità di salvare le patch, superficie di controllo touch, mappatura dei potenziometri e controllo MIDI avanzato. Il ribbon controller e la tastiera a 61 tasti rendono questo synth monofonico il giusto tributo a 40 anni di sperimentazione sonora.

Ecco le principali caratteristiche del nuovo Minimoog Voyager XL

Motore audio analogico al 100% – il Minimoog Voyager XL offre praticamente tutte le risorse di sound design presenti nel Minimoog Model D originario e nel Voyager, con l’aggiunta di molte funzioni sviluppate nella successiva produzione Moog.

Tastiera a 61 tasti velocity sensitive con aftertouch – Identica alla tastiera del Voyager a 44 tasti.

Ribbon Controller da 500mm – Situato sotto alla barra centrale di legno del Voyager XL, il punto centrale è tarato sul Do centrale della tastiera a 61 tasti. Le uscite sono campionate e sono disponibili come CV-Out (da -5V a +5V)

Uscite Control Voltage (20) Keyboard Pitch, Velocity e Afterpressure; Touch Surface X, Y, e A (area); Pitch e Mod Wheel; segnale MOD 1 e 2 (segnale sull’ingresso MOD 1 del Voyager); – LFO – onde Triangle e Square – Uscite Mod Wheel Mod Buss e Pedal/On Mod Buss; Filter e Volume Envelope; Sample and Hold (Step and Smooth); Noise; Ribbon Controller CV Output (da -5V a +5V)

Uscite Gate (3) – Keyboard, Touch Surface, e Ribbon Controller

Mults a 4 vie (3) (jack superiore è alimentato sul ring)

Ingressi Control Voltage (10) Envelope Rate; OSC Pitch; OSC Wave, Filter Cutoff, VCA Volume, VCA Pan, LFO Rate, MOD 1, MOD 2 and Sample and Hold

Ingressi Gate (4) ENV Release ON/OFF, ENV Gate input, LFO Sync ON/OFF, Sample & Hold Gate input

Attenuatori attivi (2)

Mixer a 4 ingressi

Lag Processor – Le costanti RISE e FALL possono variare tra 1 ms e 1 secondo (il valore centrale è 100 ms).

LFO 2 con MIDI Sync, il range di frequenza di default va da 0.02Hz (50 secondi) a 20Hz (0.05 secondi). Questo range è stato ampliato rispetto a quello del Voyager, che non riesce a raggiungere velocità sufficientemente ridotte per alcuni particolari tipi di modulazioni lente.

Ingressi: L’LFO 2 può essere

– “free-running” (controllato dal pot RATE sul pannello frontalel)
– MIDI SYNC da un MIDI Clock esterno
– sincronizzato direttamento da un GATE CV tramite l’ingresso jack CLOCK sul pannello frontale
– controllato tramite un CV esterno o un pedale di espressione collegato all’ingresso jack RATE CV sul pannello frontale

Uscite: l’ LFO 2 ha due uscite LFO chiamate (+) e (-). Nella modalità di default, si tratta delle stesse forme d’onda in controfase.

Forme d’onda disponibili sul pannello frontale Triangle, Square, Ramp, Saw, Sample and Hold, Sample and Hold Smooth

Comandi MIDI (di default) MIDI Real-Time clock, MIDI Waveform Type, MIDI Rate CV, MIDI CV per controllale canale MIDI

Fonte: http://www.midiware.com