• Propellerhead Reason 4.0

    Dj Equipment • 0 Comments

    Rack completo di strumenti virtuali, effetti e sequencer – ReWire – Nuova versione
    Sviluppato dal team Propellerhead, Reason rappresenta un rivoluzionario sistema modulare dedicato alla creazione musicale in ogni suo aspetto. In un unico ambiente operativo avremo numerosissimi strumenti da suonare e far interagire tra loro attraverso un flessibile sistema di cablaggio “virtuale”: synth di emulazione analogica, synth granulari, campionatori software, loop player, mixer, moduli effetto, un sequencer e altro…..sfruttando al meglio le possibilità della CPU.

    Il concetto di Reason parte da quello dei synth virtuali in grado di essere suonati dal proprio sequencer in tempo reale attraverso una Master Keyboard collegata al computer. Si possono caricare tanti strumenti ed effetti quanti ne consente la configurazione del computer. In pratica: un mare di suoni!

    Immancabile la parte dedicata al ReWire, che funziona come per Rebirth: ogni strumento di Reason disporrà di un canale dedicato all’interno del mixer audio di Cubase e Nuendo, in modo tale da poter essere processato dai plug-in VST e affiancato a programmazioni MIDI e tracce audio.

    Le novità introdotte dalla versione 4 sono davvero spettacolari (il nuovo sequencer, la Groove Console ReGroove Mixer, il nuovo synth Thor, l’arpeggiatore RPG-8, e molto altro ancora) ma ecco una descrizione dettagliata:

    Nuovo Sequencer

    In Reason 4 un dispositivo rack può avere solo una traccia sequencer (o nessuna traccia). Tuttavia, ogni traccia può avere una serie di corsie – corsie nota (se il dispositivo supporta le note), corsie di automazione parametro (una per ogni parametro) e una corsia pattern (solo Redrum e Matrix). Con i dispositivi strumento, è possibile aggiungere corsie note a piacere per take alternativi, ecc.. Tutte le note e i dati di automazione risiedono in “contenitori” denominati “clip”. Le clip si creano automaticamente quando si registra, oppure manualmente disegnandole in modalità Arrange. Le song si costruiscono e arrangiano spostando, copiando, cancellando o mascherando (ridimensionando) le clip.
    L’automazione poi ora è vettoriale – sono memorizzati dei punti di automazione uniti da segmenti. L’automazione si modifica disegnando, muovendo e cancellando i punti (in modalità Edit o Arrange).

    ReGroove Mixer

    Il ReGroove Mixer consente di spostare, far scorrere e applicare groove alle note del sequencer, cambiando in tempo reale temporizzazione, velocity e durata nota; inoltre, si possono applicare diversi groove alle varie corsie nota (ci sono fino a 32 canali groove disponibili contemporaneamente).
    Factory Sound Bank contiene una serie di utili patch ReGroove, ma si può anche estrarre facilmente i groove da clip note registrati o da file REX e salvare patch ReGroove personalizzate.

    Synth Thor Polysonic

    Thor è un sintetizzatore semi-modulare all’avanguardia in grado di generare praticamente qualsiasi suono sintetizzato, dai grandi e caldi suoni dei pad analogici a quelli incisivi FM o basati sulle tabelle di forma d’onda (Wavetable); Factory Sound Bank contiene moltissime patch Thor, comprese centinaia di “Patch d’autore” realizzate da artisti affermati e ingegneri del suono.

    Ecco una breve descrizione delle potenzialità di Thor:

    - 3 slot oscillatore nei quali è possibile inserire uno dei sei diversi tipi di oscillatore.
    - 3 slot filtro (uno dei quali è globale e influenza tutte le voci); è possibile scegliere quattro filtri diversi con un’ampia gamma di opzioni.
    - 4 inviluppi per la modulazione, uno Shaper e due LFO. Due inviluppi possono essere uniti in loop per formare LFO extra – inoltre, le velocità degli LFO si possono mantenere all’interno dello spettro audio per usarle come oscillatori extra!
    - Chorus e delay interni che offrono sfumature sonore extra (e tutti i parametri possono essere modulati).
    - Step sequencer interno da usare per riprodurre le note o come sorgente di modulazione extra.
    - Una serie di connessioni audio e CV permettono di usare filtri, inviluppi ed effetti di Thor per processare il suono, oppure sorgenti esterne per modulare i parametri di Thor.

    Arpeggiatore RPG-8

    L’arpeggiatore RPG-8 genera pattern ritmici di note (arpeggi) da note o accordi, in varie modalità e in sincronia con il tempo della song o casuali; si collega ai dispositivi Strumento usando CV e Gate (come Matrix) ed è monofonico (controlla quindi una voce del dispositivo Strumento).
    Oltre alle funzioni arpeggiatore standard, RPG-8 ha un editor pattern a 16 step per la creazione di varianti ritmiche; ha anche una serie di connessioni CV che consentono di modulare le funzioni dell’arpeggiatore da altri dispositivi. Quando la funzione arpeggio non è attiva RPG-8 funziona da convertitore MIDI – CV consentendo, ad esempio, di modulare qualsiasi parametro con la velocity o l’altezza (pitch) della nota.
    E’ anche possibile riversare (render) le note dell’arpeggio su traccia per ulteriori editing e manipolazioni.

    Altre aggiunte e modifiche

    - Tutti i dispositivi Strumento hanno ingressi CV per mod wheel e pitch bend (usati da RPG-8).
    - L’Interfaccia Hardware ha un design nuovo e più chiaro.
    - Nuovo elenco dei comandi rapidi, per rendere il lavoro più logico e funzionale.
    - Reason è ora fornito di un DVD di installazione che contiene tutti i banchi dei suoni e i demo.

    Piattaforma:
    PC XP
    PC Vista
    Mac OS X

    Versione Demo:
    http://www.propellerheads.se/download/

    Sito Propellerhead:
    http://www.propellerheads.se/

    Fonte: http://www.midiware.it

    p5rn7vb

    Lascia un Commento