• LED X presents PULSE: Jeff Mills @ LINK (Bologna)

    Eventi • 1 Comment

    Photobucket

    LED X presenta : PULSE

    1/4 MARZO 2012

    Teatrino degli Illusi – Via Quartirolo 7
    Kindergarten – Via Calzoni 6
    Link – Via Fantoni 21
    Arteria – Vicolo Broglio 1/E

    BOLOGNA

    Per quattro giorni, dall’1 al 4 marzo 2012, Bologna sarà attraversata da una serie davvero significativa di eventi: la città emiliana, da sempre all’avanguardia nel nostro paese per quanto riguarda le sonorità e culture elettroniche, celebra infatti con PULSE il decimo compleanno di LED, ovvero il collettivo – emanazione dello storico club multimediale Link – che ha profondamente segnato i profili delle geografie musicali digitali e della club culture in Italia.
    Da un lato non mancheranno ospiti di grande prestigio, da quel Jeff Mills che è uno dei padri assoluti della techno al norvegese Todd Terje, vate del recupero delle sonorità disco sotto una chiave ipermoderna; ma dall’altro ci sarà anche una accurata panoramica di quel tessuto artistico che negli anni ha reso Bologna, indiscutibilmente, una delle capitali del clubbing in Italia e in Europa, questo grazie ad una foltissima presenza in line up di eroi locali così come di interessantissimi talenti emergenti.
    Un insieme di appuntamenti, quello di PULSE, disseminato in modo reticolare per la città, toccando cioè sia la periferia, con contenitori storici come Link e Kindergaten, che il centro cittadino: il quartier generale del festival sarà infatti il Teatrino degli Illusi mentre il luogo della festa finale sarà l’Arteria, entrambi incastonati nel dedalo di vicoli medievali che caratterizzano la parte storica della città. Non mancherà la parte storico-documentaristica, con presentazioni esclusive di libri e documentari, così come lo spazio per performance, workshop e panel. Ecco che quindi il primo weekend di marzo, dal giovedì alla domenica, Bologna diventerà per gli appassionati di culture “nuove” una meta da non perdere, invitante e piena di stimoli.

    Una storia lunga formalmente dieci anni, ma in realtà dalle radici ancora più profonde: il Link Electronic Department è davvero una delle realtà cruciali per la musica e cultura elettronica in Italia, non tanto per anzianità di servizio quanto per la consistenza di idee e la capacità di andare oltre derive facili, commerciali e scontate.
    Nato fra le mura bolognesi di quel Link – ancora nella vecchia sede di Via Fioravanti – che sin da subito riuscì ad essere un esperimento più unico che raro (un centro d’avanguardia multiculturale come mai si era visto prima in Italia, e come mai si è visto successivamente), negli anni ha saputo mantenere un profilo altissimo lavorando ed evolvendosi su diverse location, diverse situazioni, diversi progetti. Ora arriva il momento dei festeggiamenti: dieci anni sono un traguardo importante, da celebrare regalandosi e regalando a quella Bologna che ne è sempre stata il quartier generale Pulse, una quattro giorni fatta di dj set di livello mondiale, di showcase delle più interessanti realtà cittadine, di eventi culturali a trecentosessanta gradi capaci di raccontare i lati più scintillanti – ma anche quelli più oscuri ed inquietanti – della club culture.

    Doveroso iniziare dall’ospite più illustre, il leggendario Jeff Mills, uno dei padri detroitiani della techno più pura, inflessibile e grandiosa. Presenza non casuale la sua, visto che per lui il Link e il Link Electronic Department sono sempre stati un partner privilegiato, fin dalle prime storiche esibizioni in Italia di oltre un decennio fa. Significativo che a fargli da corona, durante la serata di sabato 3 marzo, saranno nomi tutti italiani: il geniale Mass Prod (che a Pulse presenterà in anteprima il suo nuovo live set), gli astri nascenti Marcello Napoletano e Fran Mela (col loro progetto speciale I.F.M., pieni di entusiasmanti rimandi alla house americana storica), M16 (da anni eminenza grigia dell’underground nazionale, in grado di spaziare dall’improvvisazione radicale alla minimal techno), Ivan Iacobucci (da oltre un ventennio protagonista per le consolle di tutta Europa) Lele Sacchi (direttamente dal suo nuovo programma In The Mix su RADIO DUE RAI) Abyssy ( nuovo moniker di Mayo aka Soulomon)

    Il giorno precedente, venerdì 2 marzo, il teatro dei festeggiamenti sarà il Kindergarten, uno delle storiche roccaforti bolognesi per la club culture più nobile e radicale. La line up parla di vibrazioni house e disco sospese tra citazioni colte ed utopie techno-nostalgiche: ad aprire la serata prima le fresche illuminazioni della crew Cozmo Sphera, successivamente Riccio, fattosi conoscere per i suoi ispiratissimi re-edit di gemme disco dimenticate e ora stabilmente nella crew Bosconi, marchio di qualità assoluto per la musica da dancefloor di casa nostra più raffinata, infine l’ospite d’onore è il norvegese Todd Terje, stella assoluta di quel campo musicale dove house, disco, techno, funk e soul si incrociano, spezzando e complicando meravigliosamente le coordinate spazio temporali, unendo sonorità vintage e suggestioni soniche da futuro tecnologico. In questo, la classe di Terje è decisamente di categoria superiore.

    Se Link e Kindergarten si muovono nelle periferie cittadine a notte inoltrata, il cuore di Pulse sarà in pieno centro, nell’affascinante cornice incastonata fra stretti vicoli medievali del Teatrino degli Illusi. A partire da giovedì 1 marzo fino al termine del festival, un vero e proprio “eroe di casa” come Mayo Soulomon, Rame dei Pastaboys nella sua particolare identità d’artistica “d’ascolto” e alcune delle migliori crew cittadine (We Love Family That’s Funk Feeling, Revolver, Wake Up!, Habitat) sonorizzeranno tra funk, house, techno, dubstep e quant’altro gli aperitivi e le prime serate. Non solo: ci saranno poi panel di alto livello e presentazioni di lungometraggi e libri/documentario di enorme valore storico (“I Love The Nightlife” di Marco Trani e Corrado Rizza sulla storia del clubbing in Italia; l’eccezionale “Cycles Of The Mental Machine” che chiama a raccolta le leggende vere di Detroit – Mike Banks del collettivo UR, Carl Craig, Electrifyin’ Mojo – per narrare passato, presente e futuro della città che più volte ha cambiato il corso della musica mondiale), così come la curiosissima “extravaganza” musical-teatrale piena di scheggie citazioniste creata da Massimo Giacon, designer, architetto, fumettista e creativo a trecentosessanta gradi, qui alla guida del quartetto The Blass.

    A coronamento di tutto, domenica 4 marzo, un party finale all’Arteria, altro luogo fondamentale nella geografia della notte bolognese, immerso nel labirinto del centro storico: in consolle ci sarà Vakula, dj e producer ucraino che in pochissimo tempo è diventato una vera e propria “next big thing” nel panorama del clubbing europeo (prova ne sia l’imminente uscita di un progetto per l’etichetta del Fabric, il superclub londinese, forse il club più prestigioso d’Europa come qualità musicale). In mano sua, la musica house entra definitivamente nel nuovo millennio.

    Pulse è un progetto a trecentosessanta gradi, quindi: lo è nella sua spazialità, attraversando sia il centro che le periferie, lo è nelle prospettive stilistiche, andando a ricercare ciò che di meglio esiste nella club culture senza chiusure mentali, lo è nell’approccio, dove l’attenzione alle coordinate storiche si mescola alla voglia di assaporare le vibrazioni del qui&ora.

    INFO e PREVENDITE ( JEFF MILLS @ LINK – 03 MARZO 2012 – )

    Stefano
    Mobile : 331 / 338 11 75
    Mail: steo.pizzigoni@hotmail.it
    Facebook (mess.priv.): facebook.com/stefanopizzigoni

    PREZZI:
    Prevendita: Euro 20
    Prezzo Intero alla porta: Euro 25

    Tessera LINK ASSOCIATED 2012 obbligatoria da fare in loco: Euro 5

    Previsto SERVIZIO NAVETTA.

    One Response to LED X presents PULSE: Jeff Mills @ LINK (Bologna)

    Lascia un Commento