• Kynant Records presenta Black Sand

    Recensioni

    Kynant 002Nuovi propositi per il 2016? Mettere nella propria valigetta dei dischi l’EP “Desert Island” uscito su Kynant Records.

    Esce sulla techno label in vinile  Kynant Records la release del duo italiano Max Durante e DJ Datch, che insieme nel loro nuovo progetto si chiamano Black Sand, il loro disco di debutto è qualcosa che abbiamo davvero gradito di recente, tanto che viene descritto da Fact Magazine come “L’indulgenza delle vibrazioni negative”.

    Tracce come quella di apertura, la seducente ‘Abyss’ risulta fluttuante ed piena di oscillazione, la sensazione è la stessa di essere catapultati nello spazio profondo, con uno strepitoso lavoro svolto dall’LFO, mentre ‘Black Sea’ d’altra parte è piena di costruzione, lenta, onnicomprensiva di attrazione magnetica, con profondi strati di atmosfere e battute giocose che portano ad un ritmo giocoso, suonata pure da SCUBA su BBC Radio 1. Il lato B possiede un suono più duro, il drone strisciante di “Dead Sea” è fatto su misura per i DJ che hanno l’intenzione di far esplodere la dance floor, mentre “High Tide” è quel materiale di spicco, forse di nicchia, notevolmente ispirato agli anni ’90.

    Puoi acquistare il vinile in questi negozi:
    Hardwax: bit.ly/1ObNsLH
    Decks: bit.ly/1T5QZQ2
    Redeye: bit.ly/1YlZYmJ
    Juno: bit.ly/1NBudMf

    Potrete ascoltare questa nuova raffinatezza qui sotto.